Google+ Dolci tra le righe: Serie Passione senza tregua di Maya Banks con Mousse al cioccolato

18 novembre 2014

Serie Passione senza tregua di Maya Banks con Mousse al cioccolato


 Maya Banks è una delle autrici che ha pubblicato più di cinquanta romanzi scalando le classifiche del "New York Times" e di "USA Today".

 La serie Passione senza tregua ha avuto lo stesso successo. Tre libri, che parlano di tre grandi amici e soci in affari e delle loro avventure amorose, o meglio della scoperta del grande amore per ognuno. Sono uomini affascinanti e ricchissimi e tutti con delle perversioni. Vi ricorda qualcosa?! Ebbene si, è inutile negare il fatto che ormai ogni libro che parla, anche solo lontanamente (e questo non è il caso, visto che in questi libri se ne parla mooolto) di sesso e bondage venga paragonato alle care Sfumature di E.L. James.

 Nel primo libro, Febbre, la storia si concentra su Gabe Hamilton e Mia Crestwell. Lui, uno dei tre soci della ricchissima e fortunatissima HCM Global Resorts and Hotels, che quota milioni di dollari; lei, la sorellina di Jace Crestwell, uno dei tre fondatori dell’azienda. Mia e Gabe si sono sempre rincorsi, restando comunque lontani, finché una sera Mia si presenta all'inaugurazione della HCM, bellissima ed irresistibile e Gabe decide che non può più fare a meno di lei. Deve averla, anche a costo di rischiare l’amicizia di lunga data con Jace. Non importa se lei è più giovane di 14 anni, ormai è cresciuta, non è più una bambina e deve essere sua.

 Era un frutto proibito. La sorellina del suo migliore amico. Solo che non era più tanto piccola, e lui se n’era accorto. Era diventata una sorta di ossessione perversa. Per quanto lui aveva cercato di opporvisi, si era scoperto incapace di resistere alla sua potente attrazione. 

 E così, Gabe decide di stringere un patto con Mia: lei diventerà non solo la sua assistente personale presso l’agenzia ma anche la sua sottomessa. Lui avrà potere assoluto su di lei e la guiderà nella loro relazione. Mia ha sempre amato Gabe, e pur di averlo farebbe qualunque cosa, certo è, che non si sarebbe mai aspettata di ricevere una proposta del genere da lui, soprattutto quando Gabe si presenta con un contratto da firmare.

 Se avesse firmato, avrebbe acconsentito a mettersi nelle sue mani non solo a letto, ma in ogni aspetto della loro relazione. Le decisioni le avrebbe prese lui. Sarebbe stata sua a comando. 

 Mia decide di acconsentire all'accordo e di mettersi nelle mani esperte di Gabe a patto che resti una cosa segreta, il fratello di lei non dovrà sapere in che rapporti sono i due.
 Riuscirà Mia ad adattarsi alla sua nuova vita da sottomessa? E Gabe ce la farà a superare la paura per il crescente sentimento che prova per lei? Riusciranno a superare gli inganni e i ricatti che subiranno?

 Il secondo romanzo, Fiamma, ha come protagonisti Jace Crestwell e Bethany Willis. Jace e Ash, bellissimi e sexy sono famosi per i loro ménage. Sono grandi amici e condividono tutto, comprese le donne. Finchè una sera, ad una festa nel loro hotel, Jace poggia gli occhi su una ragazza. Lei lo affascina e lo tenta e per la prima volta, Jace non vuole condividere l’esperienza con Ash. Lei deve essere sua, e sua soltanto.

 Ma gli occhi… Dio santo, che occhi! Erano enormi, di una luminosa tonalità di azzurro che faceva pensare al ghiaccio, e formavano un contrasto straordinario con i capelli nerissimi. Era magnetica.

  Bethany diventa un’ossessione la prima notte che passano insieme, e cresce ulteriormente quando il mattino seguente lui non la trova nel suo letto. Jace va fuori di testa e la cerca ovunque. Ma Bethany è difficile da scovare, vive in strada, è una senza tetto che passa le notti nei rifugi per donne. 

 Quando Jace finalmente, dopo giorni la ritrova, vuole legarla subito a se. È stato un amore a prima vista il suo e deve convincere Bethany che quello che provano è molto importante. Ma la ragazza è abituata a cavarsela da sola e per lei non è facile lasciare il completo controllo della sua vita ad un uomo che in fin dei conti conosce appena. La fiducia è alla base di tutto. Ce la farà Bethany a donarsi completamente a Jace? E lui riuscirà a superare la gelosia che lo accompagna da quella prima sera quando hanno diviso il letto con Ash?


 Nel terzo ed ultimo volume della serie, Furia, Ash McIntyre ha finalmente l’opportunità di trovare una compagna con cui dividere le giornate. Quando al parco incontra Josie Carlysle, capisce che per lui è la fine. Lei lo affascina e lo intriga e nonostante i suoi propositi di non diventare mai come i suoi amici, dipendenti cioè da una donna, non riesce a fare a meno di lei. È ossessionato.

Troviamo un Ash molto cambiato in questo libro rispetto a com'era nei precedenti: è più cupo e chiuso. Si sente in qualche modo “abbandonato” da quando il suo amico, con cui divideva le donne, ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla sua ragazza. Con una famiglia disfunzionale alle spalle per lui è un brutto periodo, quindi accoglie con gioia la ventata di eccitazione che Josie porta con se. 

“Non merito il tuo amore né la tua luce, però li voglio perché con te riesco a sentire il calore del sole, e non voglio tornare in quel posto buio” 

 Anche Ash, come del resto Gabe e Jace, ha le sue perversioni. Lui è un dominatore, di quelli tosti e nonostante Josie abbia già avuto esperienze in quel campo, non si sarebbe sognata nemmeno
lontanamente le esperienze e le sensazioni che riesce a provare con Ash.
 Ma le cose non vanno sempre come si vorrebbe e quando il passato tornerà a bussare alla porta dei proprietari della HCM, tutto precipita.
 Sta ad Ash rimediare agli errori e salvare la situazione.


 Che dire.. è una trilogia erotica. La scrittura della Banks è molto spesso cruda, quindi se leggerete la serie Passione senza tregua, dovrete fare i conti con parolacce e con un linguaggio volgare. Specialmente nel primo libro.

 In tutti e tre i romanzi, il sesso la fa da padrone. La trama, in Fiamma e Furia è poco coinvolgente. I protagonisti si innamorano a prima vista e la Banck non riesce a travolgere il lettore nella storia in quanto è quasi inesistente.
 I protagonisti maschili sono i soliti belli e dannati, possessivi e dispotici. Non sono male se amate questo genere d’uomo!

 Devo dire che le donne mi sono abbastanza piaciute. Sono a loro modo decise e fanno di tutto per avere ciò che vogliono anche a costo di sfidare quei cattivoni dei loro ragazzi!

 Dei tre sicuramente ho preferito il primo. Anche se più volgare rispetto agli altri, è quello che ti fa entrare di più nella storia. Il titolo originale, “Rush” rispecchia assolutamente quello che troverete nel libro. Infatti più volte nel romanzo, Gabe si incolpa dell’incontrollata rudezza e della “fretta” appunto, che ha di possedere Mia.
 È come se il romanzo fosse diviso in tre parti: la corsa e l’urgenza del sesso; il rifiuto dei sentimenti ed in fine la dolcezza.

 Mi è piaciuto molto il fatto che alle spalle del protagonista non ci sia una storia strappa lacrime come di solito troviamo in questo genere di romanzi.

 Non mi sento di bocciare totalmente i libri, ma sicuramente non sono promossi a pieni voti. Si leggono velocemente e sono perfetti per momenti in cui il lettore non ha molta voglia di impegnarsi con qualcosa di più complicato. Sono un diversivo, romanzi che si leggono tra un libro ed un altro!!!

La ricetta: Mousse di Cioccolato

 La sua domestica gli faceva sempre trovare qualche prelibatezza cucinata da lei: quella settimana aveva preparato una mousse di cioccolato con panna distribuita in alcune coppette. 

 Ingredienti per 4 porzioni:
• Uova, 3
• Panna fresca, 2 cucchiai
• Cioccolato fondente, 150 g
• Zucchero semolato, 60 g
 Per decorare:
• Panna montata, a piacere
• Scaglie di cioccolato, a piacere

Per prima cosa dividere i bianchi dai rossi e montare a neve fermissima gli albumi.
Sbattere i rossi dell’uovo con lo zucchero finché non avrete un composto chiaro e spumoso, aggiungere poi i due cucchiai di panna (senza montarla).

Sminuzzare il cioccolato, fatelo sciogliere a bagnomaria o al microonde. Quando il cioccolato sarà fuso, unite il composto di uova, zucchero e panna e mescolate bene.

A questo punto fate intiepidire bene. Quando il cioccolato avrà raggiunto la temperatura ambiente, con l’aiuto di una spatola e mescolando dall'alto verso il basso, unite gli albumi montati a neve. A questo punto potete distribuire la mousse in diverse ciotole oppure metterla in un recipiente che verrà posto in frigo per 6/8 ore. Consiglio di farla il giorno prima.

Una volta rassodata guarnitela con panna e scaglie di cioccolato, o con lamponi freschi. Insomma potete sbizzarrirvi.
E poi GNAM!!!