Google+ Dolci tra le righe: Tutta colpa di New York di Cassandra Rocca con Meringa semplice.

29 novembre 2014

Tutta colpa di New York di Cassandra Rocca con Meringa semplice.


Se volete tuffarvi in un libro dove il romanticismo e l’atmosfera è di casa, dovete leggere Tutta colpa di Ney York, opera prima di una delle scrittrici italiane più talentuose del momento: Cassandra Rocca.

La protagonista è Clover, una ragazza quasi ventottenne, occhi verdi, capelli rossi e una lingua tagliente come il diamante. Semplice e sognatrice, vive e lavora a New York come personal shopper allo Giftland, un negozio che si occupa di trovare il regalo perfetto per tutte le occasioni. I suoi colleghi sono anche i suoi migliori amici: Zoe, Eric e Liberty.

Lui è l’attore del momento, il più chiacchierato di Hollywood: Cade Harrison. Bello, ricco come Creso e sexy da morire. È in fuga dai paparazzi che lo assillano dopo lo scandalo che ha coinvolto lui e la sua ex ragazza, anche lei attrice. E qual è il posto migliore dove nascondersi se non State Island? Lontano dai riflettori spera di passare il periodo natalizio in pace e tranquillità.

E così Clover se lo trova tra i piedi (letteralmente). Ma la reazione della ragazza al divo non è quella che Cade si immagina. A differenza della maggior parte delle donne, Clover sembra infastidita dalla sua presenza e cerca di evitarlo il più possibile.

"Mai, prima di quel momento, aveva conosciuto una persona così poco entusiasta di trovarsi davanti a un personaggio famoso. Di solito erano tutti ansiosi di ricevere un saluto, un autografo, di posare insieme a lui per una fotografia! La sua vicina, invece, gli si era rivolta come se disprezzasse la sua carriera, forse perfino la sua persona, e lo aveva deriso sfacciatamente."

Il fascino e l’esuberanza di Clover affascinano enormemente Cade, che in sua presenza, dopo tanto tempo, si ritrova a sentirsi “normale”, non più divo, ma un ragazzo che si diverte come tutti gli altri. Il tutto è facilitato da Clover che tratta Cade come qualunque altra persona sulla terra.

Ma è difficile restare indifferenti al sorriso dell’attore, che piano piano fa breccia nel cuore della ragazza.

 "Cade Harrison era semplicemente troppo. E non a causa della sua ricchezza o della fama, ma piuttosto per quella sua superba bellezza, per la simpatia che faceva sporadiche apparizioni nel suo atteggiamento quasi sempre controllato, e per la sconcertante facilità con cui riusciva a rendere felice una comune mortale offrendosi di condividere con lei una gioia tanto piccola…"

Nonostante la reticenza, Clover non riuscirà a non farsi conquistare da Cade che con i suoi piccoli gesti quotidiani farà crollare i muri che la ragazza ha alzato intorno a se, per difendersi dalle continue critiche della madre e del fratello che non sprecano occasione per denigrarla e farla sentire inferiore.

Ma la domanda che ora Clover si pone è la seguente: riuscirà a tornare alla sua vita di prima dopo la partenza dell’attore che resterà a New York solo per un mese?
Forse è il caso di godersi il momento e quel che sarà, sarà. E poi, come la saggia mamma di Cade ci ricorda:

 “Chi ama rischia sempre, tesoro. Ma non c’è niente di più bello a questo mondo”. 

Complice l’atmosfera natalizia e l’esuberanza dei protagonisti, il lettore si ritrova catapultato del libro. Quasi senza accorgersene, si sentono i rumori di New York, si vedono le luci degli alberi addobbati a festa e si sente il sapore dei dolci alla cannella!

La trama è molto semplice, l’amore tra l’attore strapagato e la ragazza normale, ma la Rocca ha la capacità di rendere il tutto più frizzante, senza scadere nell'ovvio.
È il libro perfetto per chi ama il natale, New York, ma soprattutto le storie romantiche.

I personaggi sono ben caratterizzati e si fanno amare con estrema facilità. Impossibile non cadere ai piedi di Cade che con la sua dolcezza riuscirebbe a far innamorare di se chiunque! Ed è difficilissimo non farsi piacere Clover, che con la sua sbadataggine e le sue battutine taglienti, riesce a trappare più di una risata al lettore.

Nel corso del libro i personaggi maturano, crescono, e cercano di adattarsi e capire la vita dell’altro. E un po’ come nel romanzo della Austen, devono fare i conti con i propri difetti. Il pregiudizio che Clover ha nei riguardi di Cade è palpabile, e l’orgoglio ferito del bell'attore è presente in tutto il libro.

Che dire: ho AMATO Tutta colpa di New York. Non riuscivo a staccarmi dalle pagine del libro, DOVEVO sapere cosa sarebbe accaduto nelle pagine successive!!

È stata una piacevolissima sorpresa quella che la Rocca ci ha regalato con i suoi libri. Si perché oltre a questo e a due novelle, sono usciti altri due romanzi che hanno come protagonisti gli indimenticabili amici e colleghi di Clover.

Non mi resta che consigliarvi di comprare i libri di Cassandra Rocca. Una ventata di aria fresca, che non deludono MAI!!

La serie:
1) Tutta colpa di New York
1.5) In amore tutto può succedere
2) Una notte d’amore a New York
2.5) Tutta colpa della gelosia
3) Mi sposo a New York



Aggiungo il booktrailer di tutta colpa di New York, anche se non rende nemmeno lontanamente l’idea del libro, o meglio, dei protagonisti!

La ricetta: Meringa semplice



 “La torta a forma di stella natalizia era a dir poco paradisiaca… E quel trionfo di cioccolato bianco e meringhe? Divino!”.
Ho decido di farvi vedere, o meglio leggere, la ricetta della meringa semplicissima.
In genere questo dolcetto va cotto per parecchie ore a forno bassissimo. In questo caso invece la cottura è molto più breve.
Ecco come farla.

Ingredienti:
• Albumi d’uovo, 6
• Zucchero semolato, 250 g
• Aceto bianco, 1 cucchiaio
• Farina per polenta, 3 cucchiai rasi

Mettete gli albumi in una ciotola e iniziate a montare con uno sbattitore elettrico. Appena inizieranno a diventare bianchi, aggiungete poco alla volta lo zucchero, l’aceto e in fine la farina per polenta. A questo punto, trasferite la meringa in un testo foderato da carta da forno. Potete aiutarvi con una sac a poche, oppure semplicemente stendendo il composto, livellandolo bene.
L’altezza della meringa dovrà essere di un paio di centimetri circa. Ora ponete il testo nel forno preriscaldato a 150° per un ora.
Quando sarà cotta, noterete che la parte superiore della meringa si scurirà un po. Come ho detto non è la classica meringa, la farina per polenta assorbirà parte del liquido degli albumi (per questo la cottura è più breve) però darà un colore più ambrato al dolce. Una volta fredda, staccate la meringa dalla carta da forno e mettetela in un piatto.

Per guarnirla vi consiglio qualcosa di semplice: panna montata e frutta fresca (lamponi, more ecc). Oppure potete fare come me: io ho deciso di usare i tuorli delle uova per fare una crema pasticcera e metterla sopra alla meringa insieme alla panna montata e ad una spolverata di cioccolato fondente grattugiato.
Per quanto riguarda meringa, potete farla di diverse forme. Io ho fatto sia quella grande da cui ho tagliato un pezzetto sia alcune più piccoline, naturalmente dovete dimezzare i tempi se decidete di farla molto piccola come nel mio caso. Può sembrare complicato ma non lo è, anche perché potete aprire il forno per controllare la cottura, senza problemi.
Provateci e fatemi sapere!!!